Fantasie in cucina
Ricette Antipasti Ricette Primi Ricette Secondi Ricette Contorni Ricette Frutta Ricette Dolci

SCAPECE ALLA VASTESE

Difficoltà:    Difficoltà Ricetta 1/5
Tempo Preparazione:    20 minuti.
Tempo Cottura:    20 minuti.
Nazione:    Italia    Regione:    Abruzzo    Preparazione:

La parola scapece si fa derivare dal latino “esca apicie”, salsa di apicio. per la preparazione, pulire bene il pesce e tagliarlo a pezzi regolari, infarinarlo leggermente e farlo dorare in padella, in olio bollente; di mano in mano che si tolgono dalla padella, appoggiare i pezzi di pesce su carta da macellaio per far assorbire l\'eccesso di unto e salarli. scaldare l\'aceto in una pentola non metallica; preparare lo zafferano facendo seccare i fili (si può adoperare, a questo scopo, un cucchiaio scaldato al fuoco) e poi tritandoli. versare lo zafferano tritato nell\'aceto bollente, tolto però dal fuoco. disporre i pezzi di pesce fritto, a strati, in un vaso o in una pentola di coccio e versarvi sopra la miscela di aceto e zafferano, in modo da ricoprirli completamente. il pesce è eccellente dopo una giornata di marinatura; si serve sgocciolato, come antipasto. adoperando un buon aceto forte, lo “scapece” si conserva per venti-trenta giorni.

Scapece alla vastese
Ingredienti:

un chilo e mezzo di pesce da taglio (razza o palombo) un litro di buon aceto bianco fili di zafferano un poco di farina olio extravergine d\'oliva sale

Inserisci la tua ricetta
Ricette per Single
Fantasie dal Mondo
Occasioni Speciali
Aperitivi & Cocktail
Cucina e Salute
Trucchi e Consigli
Impasti di Base
Ricette per l'Estate
Ricette per lo Sportivo